Il vigneto di Riccò

È una tenuta di 32 ettari, di cui 9 destinati a vigneto, meglio noto come podere di San Lorenzo Dietro il Monte in Riccò di Serramazzoni, sulle colline modenesi ad una altitudine di circa 650 m. Fu scelto da Beppe Bellei per allevare le uve adatte a realizzare spumanti con gli stessi vitigni utilizzati dai francesi.

Il vigneto è attualmente in conversione biologica fino al 2017.

E' un terreno collinare ben soleggiato, calcareo, argilloso, con gesso superficiale, posto a ridosso di un bosco e caratterizzato da terroir e microclima molto simili ai terreni della Champagne. L'altitudine e la vicinanza dell'attiguo bosco consentono al vigneto di godere appieno degli effetti dell'escursione termica.

Qui, negli anni '90, furono impiantate le barbatelle di cloni di Chardonnay e Pinot Nero acquistate in Francia. Dopo alcuni anni, con le prime vendemmie, fu possibile iniziare le produzioni, inizialmente sperimentali, di spumanti di qualità. Affinando la tecnica e mediante l'elaborazione di queste uve Beppe Bellei arrivò ad ottenere importanti riconoscimenti in numerosi concorsi enologici.

Da allora le stesse uve continuano ad essere sapientemente coltivate, sotto l'occhio vigile di Christian Bellei, che decide attentamente le politiche di coltivazione, potatura e rigorosa raccolta a mano, in cassette contenenti al massimo 17 Kg, per mantenere l'integrità degli acini fino alla pigiatura soffice.

La vinificazione di queste uve è alla base dell’elaborazione dei nostri spumanti della linea: "Il Mattaglio".